Il portale dell'Oftalmologia italiana | SOI - Società Oftalmologica Italiana

Maculopatia

Questo termine indica qualsiasi malattia che colpisce la macula, piccola area centrale della retina, deputata alla visione distinta. Sintomi comuni di queste patologie sono: l’insorgenza di una perdita della visione centrale del campo visivo (scotoma positivo) ed una progressiva distorsione delle immagini (metamorfopsie), quest’ultima facilmente diagnosticabile tramite il test di Amsler (osservando un foglio di carta quadrettato con al centro un piccolo disco di fissazione si nota una distorsione delle righe). 

La forma più comune di maculopatia è la Degenerazione Maculare Senile (AMD), considerata la principale causa di grave perdita dell’acuità visiva e di cecità nella popolazione occidentale di età superiore ai 65 anni. In Italia si calcola che ne siano affetti circa un milione di persone. La patogenesi è multifattoriale, ed i principali fattori di rischio sono: fattori demografici (età avanzata, soggetti bianchi, donne); fattori comportamentali (fumo, abuso di alcolici, dieta priva di antiossidanti, obesità, scarsa attività fisica, eccessiva esposizione alla luce solare); fattori oculari; fattori correlati a patologie sistemiche (diabete, ipertensione arteriosa, dislipidemia); predisposizione genetica.
 

Due quadri clinici sono tipici della Degenerazione Maculare: Forma secca o atrofica e forma essudativa. Nel primo caso si ha una progressiva e graduale perdita della funzione visiva centrale con il formarsi dello scotoma. 

La forma essudativa, invece, insorge più rapidamente e si associa a metamorfopsie con importante riduzione del visus.

La diagnosi si effettua tramite un accurato esame del fondo oculare, supportato da indagini diagnostiche come la fluoroangiografia e l’OCT (tomografia a coerenza ottica).

Nelle forme secche o atrofiche la terapia farmacologica offre scarsi risultati cosi come anche la fotocoagulazione laser. 

Nelle forme essudative, invece, si può utilizzare la fotocoagulazione per distruggere i vasi neoformati o le iniezioni intravitreali di farmaci che bloccano la produzione di fattori che inducono la formazione di nuovi vasi.

Servizi per il Cittadino


Seguici Su
Servizi per il Medico
Ultime News


Dal 1869 SOI è il punto di riferimento dell'oftalmologia in Italia



09 dicembre 2021

SOI - Societa' Oftalmologica Italiana
Via dei Mille 35 - 00185 - ROMA
P. IVA 01051561007 - C. F. 02382000582

Website by WEBATTITUDE.IT





Contatti
Privacy Policy
Cookie Policy
SOI - Societa' Oftalmologica Italiana
Via dei Mille 35 - 00185 - ROMA
P. IVA 01051561007 - C. F. 02382000582

Privacy Policy
Cookie Policy