• Congressi

      Congressi SOI

      Dove si incontrano i protagonisti dell'oftalmologia

    • FAD

      Formazione a Distanza

      La piattaforma per la tua formazione ECM

    • Premi

      Premi e Borse di Studio

      Consulta i Bandi messi a disposizione dall'Associazione e partecipa anche tu!

    • Pubblicazioni

      App SOI

      Scarica l'app Soi per Smartphone e Tablet!

    • Pubblicazioni

      Pubblicazioni SOI

      In questa sezione è possibile scorrere tutte le opere realizzate dalla Societ&agarve; Oftalmologica Italiana.

    • Periodici

      Periodici SOI

      Tutte le news sul mondo dell'oftalmologia con il Notiziario SOI

    • Assicurazioni

      FAQ / Assicurazioni

      Consulta l'area: tutto ciò che vuoi sapere sulle coperture assicurative SOI è a portata di un click!

Benvenuti sul
Portale degli Oculisti Italiani

English Site Sito Italiano
News
Per il Medico Oculista
Per il Cittadino




 


 


 

Visualizza le modalità di iscrizione/rinnovo della quota associativa

Assistenza del Medico Anestesista

Elenco dei Centri Chirurgici che prevedono l'assunzione in carico del paziente da parte del medico anestesista (in aggiornamento)[scarica elenco]

Richiedi il Patrocinio SOI

SOI intende incoraggiare gli eventi che promuovano il benessere visivo nel paese. Per richiedere il Patrocinio SOI, è indispensabile presentare le proposte almeno 4 mesi prima dell'evento. [read more]

CERSOI
Certificazione Qualità

Specializzata nel settore oftalmologico, CERSOI certifica la qualità del medico oculista. [read more]

Il Sindacato ASMOOI

ASMOOI è l'Associazione Sindacale dei Medici Oculisti e Ortottisti italiani, nata per rappresentare gli interessi della categoria professionale degli oculisti e ortottisti.[read more]

INDEXOfta

Il portale degli eventi Oftalmologici Italiani[read more]



RESPONSABILITA' PROFESSIONALE IN MEDICINA: UN GRANDE SUCCESSO DELLA SOCIETA' OFTALMOLOGICA ITALIANA
03 novembre 2016

La lunga, determinata e incessante azione di SOI sul tema della responsabilità professionale in medicina, premia gli sforzi effettuati in questi anni.
La Commissione Sanità del Senato licenzia un testo contenente le modifiche auspicate da SOI.

 

 

Roma 3 novembre 2016 - La Commissione Sanità del Senato, in linea con quanto evidenziato e richiesto da SOI nel corso della recente audizione tenutasi presso la stessa Commissione ha approvato oggi l’emendamento 15.5, che migliora la portata della norma sopprimendo la frase “implicanti la valutazione di problemi tecnici complessi” dal primo comma dell’art. 15 del DDL  sulla responsabilità sanitaria, inerente la limitazione da parte del giudice di inserire nel Collegio dei Periti, esperti della materia, limitatamente ai soli casi giudicati complessi. Con la nuova formulazione viene estesa a tutti i giudizi la necessità di istituire un Collegio dei Periti completo di persona esperta della materia e nel caso specifico di asserita responsabilità dell’oculista di un medico oculista.

E’ stato un lavoro importante, eseguito con estrema professionalità e con molto impegno. Il percorso di questo ultimo emendamento approvato in Commissione ha visto SOI esprimersi al massimo delle sue potenzialità per poter attuare una giusta e indispensabile modifica della legge in avanzato iter legislativo. Il concetto è sempre stato semplice trasparente e chiaro: dare al giudice uno strumento valido per giudicare al meglio - illustra soddisfatto il presidente SOI, Matteo Piovella.

Chi mai può contestare ed opporsi alla necessità di inserire nel Collegio dei Periti un componente esperto della materia (per l’oculistica ovviamente un medico oculista) per ottenere sentenze giuste ed equilibrate?

Per l’oculistica, la legge attuale ha portato gravi problematiche dovute all’impreparazione dei periti convenuti in giudizio. In tempi non lontani, all’università, l’esame di oculistica era facoltativo, e ancora oggi la maggioranza dei medici in tutto il mondo, ignora i cambiamenti e la rivoluzione tecnica e tecnologica operata negli ultimi 40 anni. SOI ha lavorato incessantemente e fin dalle prime audizioni ottenute, quando Teresio Avitabile, Segretario SOI, ha sostenuto con ragionevolezza e determinazione la necessità di questa civile e appropriata indicazione, contrastando tutte le forti azioni di lobbying attuate da chi voleva concentrata ogni decisione nelle proprie mani, anche a discapito di una giustizia migliore - spiega Matteo Piovella.

Aver ottenuto l’obbligo di allargamento del Collegio dei Periti a professionisti esperti della materia del contendere per tutti i giudizi sulla malpratica medica, senza un preliminare vaglio sulla complessità del caso (si pensi all’operazione di cataratta, come avrebbe potuto essere classificata da un giudice inesperto della questione), permetterà ai giudici di esercitare una giustizia migliore a salvaguardia dei pazienti e dei medici.

I lavori della Commissione Sanità del Senato sono terminati e il provvedimento passerà ora all'esame dell'Aula. Una volta licenziato il DDL dovrà quindi tornare all'esame della Camera per la definitiva approvazione che dovrebbe avvenire al più tardi nei primi mesi del nuovo anno. SOI continuerà a monitorare lo stato dei lavori al fine di pervenire all'approvazione di una nuova Legge sulla responsabilità sanitaria, che non sarà la migliore possibile, ma che rappresenterà comunque un passo in avanti rispetto alla situazione attuale, proprio grazie al contributo fornito da SOI.

SOI, pur consapevole delle difficoltà già incontrate, rimane impegnata per dare il proprio contributo ad altre indispensabili modifiche. Parliamo dei 5 anni di retroattività per attivare denuncia, che per dare certezze giudiziali e assicurative devono essere vincolati alla data dell’evento stesso. Inoltre per SOI risulta non attuabile discriminare tra professione pubblica e privata, tra azione contrattuale ed extracontrattuale, pena situazioni di incompatibilità costituzionale.

Il nostro sistema ha necessità indispensabile e improrogabile di recuperare il rapporto fiduciario tra medici e pazienti. Il non raggiungimento di questo obiettivo in tempi brevi comporterà il collasso del Sistema Sanitario Nazionale già fortemente penalizzato dalla mancanza di indispensabili risorse economiche - conclude Matteo Piovella.






[Back]